Una piattaforma per una diagnosi precoce e non invasiva

Una piattaforma per una diagnosi precoce e non invasiva

A metà marzo si è svolta l’edizione 2018 della Settimana del cervello. La Dana Alliance for Brain, organizzazione, che promuove la ricerca sul cervello, organizza ogni anno questo evento internazionale (“Brain Awareness Week”), per permettere a tutti una maggiore conoscenza riguardo le scienze del cervello e le nuove tecnologie digitali applicabili nel settore.

Progetto di “Modeling for Diagnostic”

In tale occasione il Consiglio nazionale delle ricerche (il Cnr), in collaborazione con l’Istituto di analisi dei sistemi (Iasi) del Cnr, ACT Operations Research e la Fondazione Rita Levi Montalcini, ha presentato il nuovo progetto chiamato “Modeling for Diagnostic” (MoDiag).

Lo scopo del progetto sarebbe quello di realizzare una piattaforma tecnologica per diagnosticare precocemente e in modo non invasivo malattie neuro degenerative come il Parkinson.

Questa piattaforma sarà basata su un’architettura di tipo web service e, usando modelli matematici a supporto delle decisioni e dell’analisi, incrocerà dati clinici, strumentali e biomarcatori innovativi per poter fare la giusta diagnosi.

Raccogliendo dati clinici di una numerosa popolazione di pazienti affetti da malattie degenerative, sarà possibile sfruttare questi dati per migliorare le diagnosi, Paola Bertolazzi ha spiegato:

“Contiamo di arrivare a una migliore ‘stratificazione’ dei pazienti nei diversi stadi delle malattie, che torna utile sia per ottenere diagnosi più precoci e accurate, sia per identificare protocolli di trattamento e cura farmacologica più adeguati”.

Una diagnosi precoce permetterebbe di anticipare le terapie e di conseguenza ne beneficerebbero la salute dei pazienti e l’impatto sociale.

Affinare il prototipo

Verrano condotte ulteriori ricerche, effettuando un’analisi su grandi quantità di dati di diversa natura e biomarcatori, in modo da poter affinare ulteriormente lo strumento ideato dal Cnr.

Verranno inoltre sviluppati aspetti di modellistica e bioinformatica, ai quali si dedicherà lo Iasi-Cnr, mentre compito principale della Fondazione Rita Levi-Montalcini risiederà nelle attività di laboratorio e nella definizione dei modelli, con ACT Operation Research impegnato a coprire gli aspetti di sviluppo e ingegnerizzazione del sistema di supporto alle decisioni.

Il progetto MoDiag rientra nelle iniziative finanziate grazie al programma LIFE 2020 lanciato dalla Regione Lazio a gennaio 2017 con conclusione prevista a luglio del 2019.

New website's coming soon, leave your email to be updated