MADOPAR, cosa sapere su questo farmaco per la malattia di Parkinson

MADOPAR, cosa sapere su questo farmaco per la malattia di Parkinson

Questo articolo risponde ad alcune domande più comuni sul MADOPAR.
Non contiene tutte le informazioni disponibili. Non vuole prendere il posto del medico o del farmacista.

Tutti i farmaci hanno effetti indesiderati e benefici. Il vostro medico vi conosce meglio e sa prendersi cura di voi. Se avete domande su questo medicinale, rivolgetevi al medico o al farmacista.

A cosa serve il MADOPAR

Il MADOPAR contiene due principi attivi chiamati levodopa e benserazide.
Appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati agenti antiparkinsoniani ed è usato per il trattamento della malattia di Parkinson.

Gli agenti antiparkinsoniani lavorano sul sistema nervoso centrale. I sintomi del Parkinson sono causati da una mancanza di una particella del cervello chiamata dopamina. MADOPAR aiuta a colmare questa carenza.

Migliorando il controllo muscolare, MADOPAR consente movimenti più normali del corpo.
I sintomi dei pazienti affetti dal Parkinson possono essere ridotti assumendo questo medicinale.

MADOPAR, tuttavia, non cura la malattia, poiché non va ad agire sulla causa della carenza di dopamina nel cervello.

Tuttavia, il medico potrebbe avervelo prescritto per altri scopi, chiedetelo al vostro medico sul perché vi è stato prescritto.

È possibile acquistare questo medicinale solo se si è in possesso di una prescrizione del medico.

Prima di assumere MADOPAR

Non prendere MADOPAR se:

Non assumetelo se avete un’allergia a:

  • qualsiasi medicinale contenente levodopa o benserazide
  • uno qualsiasi degli ingredienti elencati nel bugiardino del medicinale

Alcuni dei sintomi di una reazione allergica possono includere:

  • mancanza di respiro
  • respiro affannoso o difficoltà respiratoria
  • gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o di altre parti del corpo
  • eruzione cutanea, prurito o orticaria sulla pelle

Non prendetelo se:

  • avete assunto un inibitore della monoamino-ossidasi non selettivo (MAO-I) come la fenilzina o la tranylcypromine nelle ultime 2 settimane
  • avete assunto una combinazione di un inibitore MAO-A, come il moclobemide, con un inibitore MAO-B, come selegilina o rasagilina.
  • avete malattie cardiache, epatiche, renali, polmonari, ematiche o endocrine (ormonali)
  • avete glaucoma stretto (alta pressione nell’occhio)
  • siete in cura per gravi malattie mentali (psicosi attiva o psiconeurosi grave)
  • avete melanoma o sospetto melanoma
  • avete meno di 30 anni
  • siete in cura per la corea di Huntington o per il tremore intenzionale

Non assumete MADOPAR dopo la data di scadenza (EXP) stampata sulla confezione o se la confezione è strappata o mostra segni di manomissione.
Se assumete questo medicinale dopo la data di scadenza, potrebbe non funzionare altrettanto bene.

Se non siete sicuri che dobbiate/possiate assumere MADOPAR, parlatene con il vostro medico.

Dovete informare il medico se:

  1. siete allergici a qualsiasi altra medicina, cibo, coloranti o conservanti
  2. siete incinta o state pianificando una gravidanza
  3. state allattando o pianifichi di allattare
  4. avete intenzione di fare un intervento chirurgico
  5. avete altri problemi di salute tra cui:
    • convulsioni
    • diabete
    • ulcere allo stomaco
    • sentirsi giù (depressione) o altri disturbi psicologici
    • osteoporosi o osteomalacia
    • battito cardiaco irregolare
    • glaucoma grandangolare (alta pressione nell’occhio)
    • qualsiasi disturbo del comportamento compulsivo
    • insorgenza di disturbi del sonno improvvisi
    • altre malattie.

Il medico discuterà con voi gli eventuali rischi dell’assunzione di MADOPAR durante la gravidanza o l’allattamento.

Se non ne avete ancora parlato al vostro medico, fatelo prima di iniziare a prendere MADOPAR.

Quando assunto con determinati alimenti Il MADOPAR potrebbe non avere lo stesso effetto se assunto con un pasto ricco di proteine ​​(ad esempio carne).

Assunzione di altri farmaci

Informate il medico se state assumendo altre medicine o integratori, anche se li avete comprati senza prescrizione in una farmacia, un supermercato o un negozio di alimenti naturali.

Alcuni medicinali e MADOPAR possono interferire tra di loro.

Questi farmaci comprendono:

  • simpaticomimetici come tosse e freddi medicinali contenenti efedrina o pseudoefedrina, adrenalina, noradrenalina, isoprenalina, desamfetamina, preparati asma, Epi-penne
  • farmaci che abbassano la pressione sanguigna come metoprololo, atenololo
  • altri farmaci antiparkinsoniani come anticolinergici, amantadina, selegilina, bromocriptina e agonisti della dopamina
  • medicinali contenenti ferro
  • farmaci per la nausea da sollievo come la metoclopramide
  • alcuni farmaci usati per trattare la malattia mentale, in particolare la fenotiazina, antidepressivi triciclici e derivati ​​butirrofenone come la clorpromazina, flufenazina, proclorperazina, tioridazina, aloperidolo o Trifluoperazina
  • anestetici generali, in particolare ciclopropano e alotano. Se sapete che state per essere operati, dovreste interrompere MADOPAR 2-3 giorni prima. Dovreste discuterne prima con il vostro medico.
  • oppiacei come la morfina, la petidina, il metadone e la codeina (possono essere presenti in alcune medicine per la cura della tosse e del pane dorato freddo)
  • antiacidi (farmaci per il bruciore di stomaco, indigestione) non dovrebbero essere presi nello stesso momento di MADOPAR HBS, in quanto interferiscono con il rilascio controllato di Madopar HBS. Gli antiacidi possono essere presi in altri momenti della giornata.

L’assunzione di questi medicinali può essere influenzare l’efficacia del MADOPAR o viceversa il MADOPAR potrebbe influenzare l’efficacia dei medicinali sopramenzionati. Potreste aver bisogno di cambiare dose oppure di cambiare farmaco in modo da mantenere l’efficacia.

Il vostro medico o il farmacista hanno più informazioni su quali farmaci evitare o su quali fare attenzione mentre assumete il farmaco.

Se non avete ancora parlato al vostro medico, fatelo prima di iniziare a prendere il farmaco.
Chiedete al vostro medico o al farmacista se avete dubbi sui farmaci presenti in questo elenco.

Come assumere MADOPAR

Seguire attentamente le istruzioni del medico o del farmacista. Questo potrebbe variare dalle informazioni contenute in questo foglio.

Quanto assumerne

Il vostro dottore vi dirà esattamente quante compresse o capsule dovrete assumere ogni giorno.

La dose dipende dai sintomi e dalla risposta al medicinale da parte del paziente. La dose di va adattata per ogni persona. Se prendete troppo poco MADOPAR non riuscirete a controllare i vostri sintomi.

Se ne prendete troppo, potreste riscontrare effetti indesiderati. Possono essere necessarie diverse settimane prima che venga raggiunta la dose più giusta per voi.

Ricordate che questa è solo una guida.

Il trattamento con MADOPAR è di solito iniziato con dosi basse, che può essere aumentata ogni settimana fino a raggiungere la giusta quantità. Il medico deciderà quale dose sia meglio per voi.

Non smettere di prenderlo senza aver prima discusso con il medico.

Capsule MADOPAR HBS (a rilascio lento)

MADOPAR HBS è diverso dagli altri prodotti MADOPAR. Ci mette più tempo a fare effetto ma la sua finestra di azione è più lungo.

Se si passa dal normale MADOPAR a MADOPAR HBS, si inizia con lo stesso numero di capsule o compresse, il medico poi aumenterà la dose lentamente.

Alcune persone che passano alle capsule MADOPAR HBS potrebbero peggiorare leggermente all’inizio. Il peggioramento dovrebbe essere solo temporaneo, ma parlatene con il medico se qualcosa vi preoccupa.

Quando prendete MADOPAR HBS, il medico potrebbe dirvi di prendere una compressa MADOPAR o una compressa MADOPAR Rapida (dispersibile) al mattino per aiutarvi a controllare meglio i sintomi.

Come assumerlo

Capsule di MADOPAR
Le capsule o le compresse devono essere deglutite con un bicchiere d’acqua o una bevanda analcolica.

Capsule HBS MADOPAR
Le capsule di MADOPAR HBS devono essere ingerite intere e non masticate, aperte o disciolte nel liquido.

MADOPAR Compresse rapide (disperdibili)
Le compresse rapide sono destinate a persone che hanno difficoltà a deglutire intere compresse o a chi ha bisogno che il medicinale funzioni rapidamente. Possono essere sciolti in almeno 25-50 ml di acqua. Le compresse si dissolvono completamente in pochi minuti dando un liquido dall’aspetto lattiginoso che dovresti bere entro 30 minuti. Ricordarsi di mescolare il liquido immediatamente prima di assumere.

Compresse MADOPAR
Le compresse possono essere rotte lungo la linea di demarcazione. Le compresse che non si rompono in modo pulito lungo la linea non dovrebbero essere prese. Non masticare capsule o compresse.

Quando assumerlo

Se possibile,  dovrebbe essere assunto 30 minuti prima di un pasto o un’ora dopo un pasto. Tuttavia, alcuni pazienti preferiscono assumerlo con il cibo.

Se avete disturbi di stomaco che possono verificarsi dopo poco l’assunzione di MADOPAR, provate ad assumerlo con un piccolo spuntino (ad es. un biscotto). Se c’è qualcosa che vi preoccupa parlane con il vostro medico.

Per quanto tempo assumere MADOPAR

Quando iniziate ad assumerlo dovresti assumerlo per sempre. Potreste aver bisogno di almeno 6 mesi prima di decidere se è il farmaco giusto per voi.
Continuate a prenderlofino a quando il medico vi dice di interrompere.

Se dimenticate di prenderlo

Se è quasi l’ora della dose successiva, saltate la dose e prendete la dose successiva.
Altrimenti, prendetelo non appena ve ne ricordate e poi continuate la terapia normalmente

Non prendete una dose doppia per compensare quella che vi siete dimenticati. Ciò potrebbe aumentare la possibilità di ottenere effetti collaterali indesiderati.

Se avete difficoltà a ricordare di prendere il farmaco, chiedete al farmacista qualche consiglio. Se non siete sicuro di cosa fare, chiedete al vostro medico o al farmacista.

In caso di sovradosaggio

Se pensate che voi o chiunque altro ne abbia preso troppo, per favore contatti il Centro informazioni sui veleni (non esiste un numero nazionale, potete controllare il numero del centro più vicino a voi al seguente link) per un consiglio o un’emergenza all’ospedale più vicino.

Fatelo anche se non ci sono segni di disturbi o avvelenamento. Potrebbe essere necessario un intervento medico urgente.

Mantenete i numeri di emergenza a portata di mano.

Se assumete una dose eccessiva di MADOPAR, potrebbe essere più grave.

Mentre si assume MADOPAR

Cose che dovete fare

Se state per iniziare un nuovo farmaco, ricordate il medico e il farmacista che state assumendo MADOPAR.
Avvisa qualsiasi altro dottore, dentista e farmacista che vi ha in cura che assumete questo farmaco.

Se avete un intervento chirurgico, dì al chirurgo o all’anestesista che state prendendo questo medicinale.

Informate il medico se rimanete incinta mentre assumete MADOPAR.
Informate il medico se, per qualsiasi motivo, non avete assunto il medicinale esattamente come prescritto. Altrimenti, il medico potrebbe pensare che non fosse efficace e cambiare il trattamento senza necessità.

Informate il medico se riteniate che il farmaco non stia avendo effetti la sua condizione.
Dite al vostro medico se state soffrendo di insonnia o al contrario se vi prende qualche colpo di sonno durante il giorno.

Assicuratevi di mantenere tutti gli appuntamenti con il medico in modo che i vostri progressi possano essere controllati.

Il medico potrebbe voler eseguire esami regolari mentre state assumendo questo farmaco.

Cose che non dovete fare

Non smettete di prendere MADOPAR o cambiare la dose con il medico.

Non rimanete a corto di medicine durante il fine settimana o nei giorni festivi.

Non date il farmaco a nessun altro anche se hanno la vostra stessa patologia.

Non usate il farmaco per trattare altri disturbi a meno che il medico non vi dica di farlo.

Non prendete altri farmaci senza aver prima parlato con il vostro medico, anche nel caso in cui non sia richiesta una prescrizione.

Cose a cui stare attenti

Attenzione a guidare o usare macchinari pericolosi finché non sapete come agisce su di voi il questo farmaco, è correlato ad eccessiva sonnolenza e molto raramente l’eccessiva sonnolenza è associata a colpi di sonno diurni.

Informate il medico se si verificano questi effetti in modo da poterli risolvere.

Effetti collaterali

Informate il medico o il farmacista il prima possibile se non vi sentite bene mentre state assumendo il farmaco, il MADOPAR aiuta la maggior parte delle persone con la malattia di Parkinson ma potrebbe avere effetti indesiderati su alcune persone.

Tutti i medicinali possono avere effetti collaterali.

A volte sono gravi, ma il più delle volte non lo sono. Potrebbe essere necessario l’intervento medico se si presentano alcuni degli effetti collaterali.

Non siate allarmati dal seguente elenco di effetti collaterali. Potreste non averne nessuno.
Chiedete al vostro medico o al farmacista riguardo qualsiasi dubbio possiate avere.

Informate il medico se notate uno dei seguenti sintomi:

  • movimenti anomali involontari del corpo. Questi sono di solito causati se la dose è troppo alta e diminuirà quando la dose sarà ridotta
  • cambiamenti mentali tra cui paranoia, depressione, mania, agitazione e allucinazioni (vedere, sentire o sentire cose che non ci sono)
  • fluttuazioni nell’effetto noto come episodi di congelamento o Freezing. Questi si possono risolvere chiedendo al medico di regolare la dose del farmaco
  • nausea e vomito
  • perdita di appetito
  • aumento di peso
  • costipazione
  • eruzione cutanea o prurito
  • confusione, stanchezza, insonnia o improvvisa insorgenza di episodi di sonno
  • scarso tono muscolare, singhiozzo
  • irrequietezza
  • ritenzione idrica, crampi

Sopra sono comuni, specialmente se avete appena iniziato ad assumere MADOPAR.

  • cambiamenti nel desiderio sessuale o ipersessualità
  • segni di comportamento compulsivo (eseguendo un’attività ripetitiva e priva di scopo)
  • perdita di gusto
  • la vostra urina, bocca, saliva, lingua e denti possono essere più scuri con una sfumatura rossa
  • comparsa di sanguinamento o lividi più facilmente
  • infezioni frequenti come febbre, brividi severi
  • mal di gola o ulcere alla bocca

Informate il medico il prima possibile se notate uno dei seguenti sintomi:

  • palpitazioni o cambiamenti nel ritmo o battito cardiaco, pane al petto, vertigini in piedi
  • diarrea
  • confusione

Questi possono essere effetti indesiderati gravi e il medico potrebbe dover cambiare la dose.

Questo non è un elenco completo di tutti i possibili effetti collaterali. Altri possono verificarsi in alcune persone e potrebbero esserci alcuni effetti collaterali non ancora noti.

Dite al vostro medico se notate qualcos’altro che vi fa stare male, anche se non è in questa lista.
Chiedete al medico o al farmacista se non capite nulla su questo elenco.

Dopo aver preso MADOPAR

Conservazione

  • Conservate le capsule o le compresse nella bottiglia, con il tappo ben chiuso, fino al momento di prenderle.
  • Se togliete le capsule o le pastiglie dalla bottiglia, o il tappo è allentato, potrebbero non conservarsi bene.
  • Conservate le capsule e compresse secche in un luogo asciutto dove la temperatura rimanga al di sotto dei 25 ° C.
  • Non conservarlo in un bagno o vicino a un lavandino.
    Non lasciarlo in macchina o sui davanzali delle finestre.
    Il calore e l’umidità possono distruggere i medicinali.
  • Mantenete dove i bambini non possano raggiungerlo.
  • Un armadio chiuso a chiave ad almeno un metro e mezzo dal suolo è un buon posto dove conservare i medicinali.

Smaltimento

Se il medico vi dice di interrompere l’assunzione di MADOPAR, o se le compresse / capsule hanno superato la data di scadenza, chiedete al farmacista cosa fare con i residui.