La Giornata Nazionale Parkinson arriva al suo decimo anno

La Giornata Nazionale Parkinson arriva al suo decimo anno

Sono 250mila i casi di Parkinson solo in Italia, tra cui anche molti parkinson giovanili. 
Il Parkinson è conosciuta principalmente come la malattia del tremore ma questo è solo uno dei tanti sintomi, i disturbi più debilitanti sono quelli che coinvolgono il movimento e si presentano solitamente nelle fasi più avanzate di malattia come Freezin della marcia, blocchi motori, lentezza di movimento e disturbi d’equilibrio.

L’incidenza del Parkinson è inoltre destinato ad aumentare, si prevede un raddoppio dei casi nei prossimi anni, soprattutto a causa del crescente invecchiamento della popolazione generale.

Leonardo Lopiano, presidente dell’Accademia Limpe-Dismov, in occasione dei 10 anni della Giornata nazionale dedicata alla malattia di Parkinson ha inoltre spiegato:

“Una diagnosi precoce, una maggiore informazione, un corretto percorso terapeutico gestito da personale esperto e multidisciplinare sono fondamentali per migliorare la qualità della vita dei pazienti e dei loro familiari e caregiver”

Giornata Nazionale Parkinson 2018

Sono tantissime le iniziative organizzate per il 24 Novembre, Giornata Nazionale della malattia di Parkinson promossa dalla Fondazione Limper per il Parkinson Onlus e Accademia Limpe-Dismov.

L’evento annuale ha come scopo sensibilizzare e far conoscere il più possibile questa patologia. Quest’anno il dibattito ruoterà intorno all’importante rapporto tra medici, pazienti e caregiver.

Parkinson, Corpo & Anima

L’1 e 2 dicembre si terrà anche a Roma per la prima volta la convention “Parkinson, Corpo & Anima” nel quale parkinsoniani, caregiver, neurologi e personale sanitario si incontreranno per parlare di tematiche che spesso sono sottovalutate e che non riguardano solo agli aspetti della malattia ma anche al ruolo del paziente all’interno della famiglia e della società.

Al riguardo si pronuncia Pietro Cortelli, presidente Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus:

“Portare la conoscenza della malattia al di fuori delle mura degli ospedali avvicinandosi a chi il Parkinson lo vive in prima persona, che siano pazienti o familiari, ha un ruolo strategico quanto quello della gestione clinica della malattia”

Occasione per un maggiore dialogo con gli specialisti in tutta Italia

Domani nelle strutture sanitarie che aderiscono all’iniziativa sarà impossibile incontrare gli specialisti per ottenere informazioni su diagnosi e terapie.

Saranno anche organizzati incontri di confronto e formazione, oltre ad altri eventi come mostre, concerti e spettacoli teatrali.

Durante questa giornata sarà anche dedicata alla raccolta fondi che verranno usati dalla Fondazione Limpe per il Parkinson per sostenere progetti di ricerca sulla malattia e i disordini correlati.

Anche quest’anno il testimonial della Giornata Nazionale Parkinson è il campione olimpico Jury Chechi, che per il quarto anno consecutivo conferma il suo impegno al fianco della Giornata nazionale Parkinson.

Per maggiori dettagli riguardo le iniziative che si terranno domani è possibile visitare il sito www.giornataparkinson.it