Trattamento AMPS: le migliori capacità motorie derivanti dall’uso di GONDOLA® si mantengono grazie alla ripetizione della terapia

Trattamento AMPS: le migliori capacità motorie derivanti dall’uso di GONDOLA® si mantengono grazie alla ripetizione della terapia

Quanto durano gli effetti del trattamento AMPS (Automated Mechanical Peripheral Stimulation)? E inoltre: la ripetizione della terapia erogata con il dispositivo GONDOLA® consente di mantenere i benefici?
Per dare risposta a queste domande la Dott.ssa Maria Francesca De Pandis, Responsabile del centro Parkinson Ospedale San Raffaele di Cassino, ha disegnato uno studio clinico condotto su un gruppo di 18 persone con malattia di Parkinson, sottoposte a un ciclo di 6 stimolazioni, due a settimana.

Le misurazioni, compiute prima dell’inizio del ciclo di trattamenti, poi dopo la sesta (ed ultima) stimolazione e successivamente dopo 48 ore e 10 giorni dall’ultima stimolazione, hanno confermato gli effetti positivi del trattamento GONDOLA® sulla lentezza di movimento tipica dei pazienti parkinsoniani, evidenziando un miglioramento della velocità di cammino, della lunghezza dei passi e dell’equilibrio.

La ripetizione della terapia nel tempo consente di mantenere tali miglioramenti, inducendo un cammino più stabile e restituendo ritmicità al passo; risulta inoltre ridotto anche il rischio di cadute, infatti il tempo di doppio appoggio durante il cammino risulta ridotto dopo la terapia erogata da GONDOLA®; il doppio appoggio è uno degli indici più importanti nella valutazione dell’equilibrio e della stabilità posturale.

I miglioramenti registrati si mantengono anche 48 ore dopo l’ultima stimolazione, mentre a distanza di 10 giorni – in assenza di nuove stimolazioni – i parametri motori tornano ad avvicinarsi ai valori antecedenti al ciclo di stimolazioni.

Oltre a consentire tali miglioramenti – grazie anche alla riattivazione delle funzioni motorie – la stimolazione AMPS conserva efficacia per 3/4 giorni ma necessita di essere ripetuta costantemente per evitare il regresso dai benefici.

Si possono avere maggiori informazioni sulla pubblicazione su International Journal of Rehabilitation Research a questo link.
Guarda il video con l’intervista ai ricercatori che hanno condotto lo studio.

New website's coming soon, leave your email to be updated