Nuovo studio clinico in Brasile: la ripetizione di GONDOLA migliora i parametri del cammino e la fluidità dei movimenti

Nuovo studio clinico in Brasile: la ripetizione di GONDOLA migliora i parametri del cammino e la fluidità dei movimenti

Sono stati presentati al 4° Congresso Brasiliano di Fisioterapia Neurofunzionale, tenutosi a Recife (Brasile) nel mese di Settembre 2016, i risultati di un nuovo studio clinico sull’efficacia del dispositivo GONDOLA nel Parkinson.

Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell’Universidade Federal de Ciências da Saúde de Porto Alegre (UFCSPA).

Come è stato condotto lo studio

Nello studio sono stati valutati 30 pazienti in fase intermedia e avanzata di malattia di Parkinson (Hohen & Yahr da 2.0 a 3.5) e con problemi di freezing della marcia.

I pazienti sono stati divisi in due gruppi di pari numerosità, ad un gruppo è stata effettuata la stimolazione AMPS (GONDOLA), mentre all’altro è stata praticata una stimolazione placebo (cioè non efficace, sempre con il dispositivo Gondola); in entrambi i casi i pazienti hanno ricevuto un ciclo di trattamenti della durata di un mese.

I benefici sono stati misurati tramite parametri motori rilevati prima della terapia AMPS, dopo la prima stimolazione, dopo la quarta stimolazione e infine dopo l’ottava ed ultima stimolazione, effettuata a distanza di quattro settimane dalla prima.

Ogni stimolazione veniva effettuati ai pazienti in condizioni di “off” farmacologico.

Le misurazioni sono state effettuate con un laboratorio portatile di analisi del movimento basato su accelerometri indossabili (wearables).

Risultato dei test condotti

I risultati ottenuti nei pazienti che hanno ricevuto la stimolazione efficace hanno mostrato un incremento molto importante della velocità di cammino (+45,6%) ed un allungamento del passo superiore al 31%.

Sono risultati decisamente importanti, confermano che, se utilizzato regolarmente per lunghi periodi, il dispositivo GONDOLA consente in recupero dell’equilibrio dinamico, della ritmicità del passo, ed un aumento dell’indipendenza e della qualità della vita del paziente e della sua famiglia.

 

> Aggiornamento al 7 Dicembre 2016

Presentazione studio al congresso Parkinson’s UK

I risultati dello studio clinico sono stati presentati al congresso Parkinson’s UK a Leeds (Inghilterra).

Lo studio è finalizzato a studiare gli effetti della terapia AMPS erogata dal dispositivo medico GONDOLA® per il miglioramento del cammino e del freezing della marcia; inoltre, sono stati studiate le modificazioni indotte dal trattamento sui livelli di BDNF (Brain Derived Neurotrophic Factor) e su quelli di cortisolo nel sangue.

Il BDNF (Brain Derived Neurotrophic Factor) è una neurotrofina prodotta dal cervello fondamentale per la plasticità sinaptica ed utile per la protezione dalla morte delle cellule neuronali, neurotrofina che risulta presente in quantità inferiori nei pazienti con malattia di Parkinson rispetto ai soggetti sani; la concentrazione di cortisolo nel sangue, al contrario, favorisce la degenerazione e la morte neuronale in particolare a livello ippocampale.
I risultati preliminari dello studio mostrano un incremento di BDNF ed una riduzione dei livelli di cortisolo nel sangue dopo il ciclo di trattamento con il dispositivo medico GONDOLA®.

Francesco Cecchini Manara, fondatore dell’azienda che ha sviluppato il dispositivo GONDOLA®, afferma:

“Siamo molto contenti dei risultati positivi di questo nuovo studio in corso su pazienti con freezing della marcia dovuto alla malattia di Parkinson attendiamo ora i risultati finali che verranno poi sottomessi come d’abitudine a riviste scientifiche internazionali per la pubblicazione”.