L’AMPS è più efficace sul Parkinson avanzato

L’AMPS è più efficace sul Parkinson avanzato

È stato pubblicato sulla rivista Parkinson’s Disease uno studio clinico, disegnato dalla Dott.ssa Maria Francesca De Pandis, Responsabile del centro Parkinson Ospedale San Raffaele di Cassino, svolto su 35 pazienti a diversi stadi di avanzamento del Parkinson (misurato secondo la scala H&Y) e trattati con la terapia AMPS (Automated Mechanical Peripheral Stimulation) erogata dal dispositivo GONDOLA®.

Grazie a tale studio è stata misurata e documentata una elevata correlazione tra lo stato clinico del paziente e la percentuale di miglioramento nel movimento che si ottiene dopo la terapia AMPS; in particolare, più compromessa è la situazione clinica del paziente e maggiore è il miglioramento ottenuto.

Questo studio offre anche importanti indicazioni su come l’AMPS possa essere una terapia efficace per migliorare la qualità della vita e il benessere delle persone con Parkinson, in particolare in coloro che presentano un quadro clinico particolarmente compromesso.

Scopri maggiori informazioni sull’articolo pubblicato dalla rivista Parkinson’s Disease a questo link.
Guarda il video con l’intervista ai ricercatori che hanno condotto lo studio

New website's coming soon, leave your email to be updated