Fresco Institute Italia dopo un anno vanta già di 5 centri di eccellenza italiana

Fresco Institute Italia dopo un anno vanta già di 5 centri di eccellenza italiana

Un anno fa a Firenze nasceva il Fresco Institute Italia (Fii), gemello del Fresco Insitute della New York University, un network che unisce i maggiori centri di eccellenza di tutta Italia.

La rete attualmente ne comprende 5, i quali sono stati selezionati in base ai criteri della National Parkinson Foundation (Npf), modello seguito da tutta la comunità scientifica nella cura della malattia.

Ogni centro riceverà sostegno economico e accademico dal Fresco Institure NYU Langone e dal Fii.

I cinque centri d’eccellenza italiana

I 5 centri scelti sono l’ospedale Moriggia Pelascini di Como, il centro Parkinson dell’Aou Pisana, il Centro per la malattia di Parkinson e disordini di movimento dell’Università degli Studi di Genova, la Clinica neurologica dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia e la casa di cura Villa Margherita nel Vicentino.

Ciascuno di essi, una volta entrato a far parte della rete, dovrà adeguarsi al modello Npf e agli standard operativi e qualitativi stabiliti dall’associazione statunitense.

La Quality Improvement Iniziative

I modelli si basano sui dati forniti dal Quality Improvement Initiative (Qii), il più importante studio clinico sul Parkinson.

Il Qii attinge i suoi dati da 8000 persone Parkinsoniane seguite in quattro centri differenti.

Lo scopo del Fii è di utilizzare i dati prodotti dal Fresco Institute NYU Lagnone e dai 5 centri italiani per arricchire il Qii.

Ampliamento dei dati del Qii

Oltre ai dati demografici sulla malattia, nel database sono presenti anche test per valutare le disabilità emotive, fisiche e cognitive e anche altri strumenti valutativi.

I dati ottenuti sono poi usati per approfondire il decorso della malattia, valutare i cambiamenti nella pratica clinica e monitorare i successi terapeutici.

I due centri gemelli godono anche di una partnership con la Michael J. Fox Foundation, con lo scopo di far partire, anche in Italia attraverso l’università di Genova, il programma Fox Trial finder, che consente di trovare online volontari che si sottopongano ai test clinici.

New website's coming soon, leave your email to be updated