Deep Brain Stimulation e Gondola: uno studio ne indagherà i benefici.

Deep Brain Stimulation e Gondola: uno studio ne indagherà i benefici.

È stata presentata recentemente un’importante innovazione nel campo della stimolazione cerebrale profonda DBS – Deep Brain Stimulation.

La stimolazione DBS

La DBS è una terapia utilizzata nelle fasi avanzate del Parkinson e avviene attraverso un dispositivo, inserito sotto la cute, che, tramite elettrodi impiantati appositamente, emette leggere stimolazioni elettriche che arrivano fino al cervello.

Grazie a tali stimolazioni, il cervello viene così sollecitato a impartire ai muscoli comandi che favoriscono un migliore coordinamento del movimento, riduzione del tremore e minore rigidità muscolare.

È un intervento piuttosto raro, solo il 5-10% di tutti i malati di Parkinson si rivela idoneo. L’idoneità all’intervento viene conferita dopo approfonditi accertamenti sul decorso della malattia, sul quadro sintomatico, sulla situazione e sull’ambiente di vita del paziente.

Vercise, stimolazione più precisa

Il nuovo dispositivo, chiamato Vercise, permette un controllo molto più accurato delle stimolazioni elettriche, minimizzando le dispersioni sulle aree circostanti a quelle interessate, causa spesso di effetti collaterali indesiderati.

Nell’intervista, pubblicata sul numero di Aprile di Sesta Stagione, il Prof. Mauro Porta, Responsabile del Centro Malattie Extrapiramidali e Sindrome di Tourette dell’IRCCS Galeazzi di Milano spiega il funzionamento e i benefici di questo nuovo dispositivo che permette anche di selezionare diversi programmi di stimolazione rendendo così la terapia maggiormente adattabile all’esigenze del paziente.

Il nuovo prodotto è stato inoltre ridotto di dimensioni rispetto ai dispositivi tradizionali, in modo da renderlo più sicuro e confortevole per il paziente.

La terapia con GONDOLA®

Restano però alcuni sintomi, come il Freezing della marcia, che sono meno rispondenti alla terapia DBS. In questi anni di pratica clinica diversi pazienti con DBS si sono sottoposti alla Terapia AMPS erogata da GONDOLA® mostrando benefici notevoli. GONDOLA® è utilizzata generalmente nelle fasi medio-avanzate, quando si presentano quei sintomi motori meno rispondenti ad altre terapie.

Si tratta di una stimolazione plantare che attiva determinate aree del cervello coinvolte nel movimento. GONDOLA® è, inoltre, perfettamente compatibile con la DBS e altri dispositivi elettronici, in quanto è una stimolazione di natura meccanica e non genera quindi interferenze.

Per indagare e dimostrare su base scientifica i potenziali benefici dell’integrazione tra le due terapie, partirà a breve in Svizzera uno studio clinico specifico rivolto a pazienti con DBS.

I primi risultati dovrebbero essere disponibili all’inizio del 2017.

Sesta Stagione – Aprile 2016

New website's coming soon, leave your email to be updated